calisthenics nella scuola

Calisthenics a Scuola? Avete letto bene! Un altro passo avanti nella promozione del nostro sport è stato compiuto con nostra grande soddisfazione, questa volta nel settore giovanile per eccellenza, la Scuola Superiore.
Nello specifico i ragazzi del centro Calisthenics Rimini (Mauro Iorio, fondatore di I’M Training Rimini e Manuel Stella, cofondatore di Burningate) sono riusciti a stipulare una convenzione con il Liceo Sportivo della città, dove l’obiettivo proposto era quello di far conoscere agli allievi della classe 4° i principi fondamentali dell’attività a corpo libero che insegnano quotidianamente in palestra.
E’ partito così un progetto di quattro lezioni didattiche che si sono svolte direttamente nel loro centro, dove ogni lezione aveva la durata di circa due ore ed era composta da una prima parte teorica seguita da una pratica e dimostrativa, sempre presidiata dalla presenza della professoressa incaricata del progetto.

“Nella prima lezione (racconta Mauro) dopo aver rotto il ghiaccio e consegnato a tutti una tesina contenente il programma da svolgere, abbiamo introdotto il calisthenics parlando delle sue origini e di come negli ultimi anni si è diffuso a macchia d’olio un po’ ovunque rivoluzionando il modo di allenarsi, nelle palestre e all’aperto. Quindi siamo entrati subito nel vivo dell’attività spiegando loro i test che facciamo ai clienti che frequentano il centro, coinvolgendoli a turno con esempi e simulazioni”.

 

“Nel secondo appuntamento (continua Manuel) abbiamo messo l’accento sull’importanza del core training dando qualche nozione di anatomia e biomeccanica, mostrando i principali esercizi e accennando ai diversi tipi di contrazione muscolare. Nella parte pratica abbiamo messo alla prova i loro addominali con delle routine guidate da noi..il risultato è stato un livello atletico molto buono, non è stato facile stancarli!”

“La terza lezione (riprende Mauro) è stata a mio avviso la più entusiasmante grazie alla presenza di un atleta di Calisthenics Bologna, che ha deliziato la vista dei ragazzi con esibizioni e dimostrazioni di alcune skills, destando stupore e applausi da parte di tutti. C’è stato anche lo spazio per parlare delle caratteristiche peculiari della ginnastica calistenica, dei suoi esercizi base, dei risultati a cui la sua pratica può portare e di come è strutturata una lezione tipo”.

“Nell’ultima lezione, dopo aver definito lo stretching e la mobilità articolare e aver parlato anche della figura dell’istruttore/ allenatore, di come ci si forma professionalmente e di come poi pubblicizzare e promuovere il proprio lavoro, abbiamo dato una verifica scritta ad ognuno per testare il loro livello di apprendimento nel corso delle lezioni..ovviamente tutti hanno ottenuto un punteggio molto alto, e questo è stato ulteriore motivo di soddisfazione da parte nostra” (conclude Manuel).

“Anche noi dunque abbiamo avuto l’opportunità di fornire il nostro contributo a queste giovani promesse del mondo del lavoro sportivo di domani, raccontandoci per primi a questi ragazzi, con i quali seppur in poche lezioni siamo riusciti a creare rapporti interpersonali, sperando di aver trasmesso loro la nostra passione per l’allenamento a carico naturale” (Mauro).
“Ritengo questa iniziativa dell’istituto sportivo fantastica e ancor di più è stato vedere questi ragazzi capire che questo metodo di allenamento è davvero per tutti, ottimo per raggiungere qualsiasi obiettivo e utilissimo da abbinare in maniera complementare a qualsiasi sport.
Speriamo che queste iniziative possano continuare ad avvenire, coinvolgendo sempre più le istituzioni scolastiche, che a nostro avviso, rappresentano i principali bacini di riferimento dove attingere quelle che sono le risorse più importanti per lo sviluppo e la promozione del movimento e dell’attività fisica: i nostri giovani d’oggi!

16 Condivisioni