0 Condivisioni

[et_pb_section bb_built=”1″ _builder_version=”3.0.47″ next_background_color=”#000000″][et_pb_row _builder_version=”3.0.48″ background_size=”initial” background_position=”top_left” background_repeat=”repeat”][et_pb_column type=”4_4″][et_pb_text admin_label=”NON SCRIVERE QUI – BREADCRUMB” _builder_version=”3.17.6″]

Home » Allenamento » Forza e bellezza in una sola disciplina

[/et_pb_text][et_pb_image align=”center” force_fullwidth=”on” _builder_version=”3.18.4″ src=”https://www.burningate.com/wp-content/uploads/2018/12/forza-e-bellezza-cop.jpg”]

 

[/et_pb_image][et_pb_text admin_label=”TITOLO ARTICOLO” _builder_version=”3.18.4″ text_font=”Open Sans|700||on|||||” header_font=”Open Sans|700||on|||||” header_text_align=”center” header_text_color=”#000000″ text_orientation=”center”]

FORZA E BELLEZZA IN UNA SOLA DISCIPLINA

SIMEON STANIMIROV SIMEONOV

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section][et_pb_section bb_built=”1″ make_fullwidth=”on” specialty=”on” _builder_version=”3.12.2″ border_style_all=”none” prev_background_color=”#000000″ next_background_color=”#000000″][et_pb_column type=”3_4″ specialty_columns=”3″][et_pb_row_inner admin_label=”Riga” _builder_version=”3.0.47″][et_pb_column_inner type=”4_4″ saved_specialty_column_type=”3_4″][et_pb_text admin_label=”Testo Articolo” _builder_version=”3.18.4″ text_font=”Open Sans Condensed||||||||” text_text_color=”#000000″ header_2_font=”Open Sans||||||||” header_2_text_color=”#000000″ header_3_font=”Open Sans||||||||” header_3_text_color=”#000000″ header_4_font=”Open Sans||||||||” header_4_text_color=”#000000″ header_5_font=”Open Sans||||||||” header_5_text_color=”#000000″]

SIGNIFICATO E DEFINIZIONE

Il termine calistenia deriva dalle parole greche Kalòs (bello) e Sthenos (forza). L’analisi etimologica lascia intendere che la pratica dell’allenamento calistenico abbia tra i suoi obiettivi il miglioramento sia della performance del individuo che del suo aspetto fisico. Kallisthenes significa anche “ricco di vigore”, quasi a sottolineare come questo genere di lavoro, favorendo in modo considerevole sia il miglioramento della performance fisico-atletica, che il benessere globale, quello che in modo più “moderno” definiamo fitness, risulta essere un’attività rinvigorente per chi la pratica con regolarità.
L’allenamento calistenico è probabilmente tra le prime forme di sollecitazione corporea codificate e descritte, perlomeno con riferimento ad una descrizione e codificazione come quella che siamo abituati a concepire nella moderna accezione di fitness e di allenamento.

CENNI STORICI
Per trovare le prime trattazioni sul lavoro calistenico occorre andare indietro nel tempo, per l’esattezza al 1785 quando Christian Carl Andrè codifica ed organizza le prime sessioni di lavoro del periodo moderno.
Qualche decennio dopo anche il lavoro dei tedeschi Friedrich Ludwig Jahn e Adolf Spiess , contribuì non poco alla diffusione della ginnastica che, giocoforza, non si avvaleva ancora di particolari strumenti, ed era pertanto svolta a corpo libero.

Nello stesso periodo, questa volta in Svezia, Pehr Henrik Ling e la sua scuola furono decisivi per lo sviluppo e la diffusione della ginnastica e per il significato preventivo e psicopedagogico ad essa riconosciuto.

Pochi anni dopo, nel 1829, viene pubblicato il primo testo specifico sulla calistenia, che punta a descriverne i benefici e i metodi esecutivi. A questo primo volume ne segue a breve distanza un secondo (Psicologia e calistenia) scritto ad opera dell’americana Catherine Beecher, che analizza il lavoro calistenico con particolare riferimento all’attività per le ragazze, raccomandando la costante presenza di una base musicale nel corso dell’allenamento.

Wood, nel 1938 parla di questo tipo di lavoro definendo la calistenia come: “un vero sistema di esercizi fisici eseguiti principalmente senza attrezzi e destinato a compensare gli effetti deprimenti che la vita moderna provoca sull’organismo. Questa sintetica descrizione racchiude in poche parole tutto il significato dell’allenamento calistenico, che sfrutta principalmente il peso del corpo e la forza di gravità in un processo allenante che è per sua stessa natura un lavoro di tipo funzionale e che ha tra le principali caratteristiche quella di compensare atteggiamenti tipici di una vita sedentaria.

 

IL CONCETTO DI CALISTENIA
L’allenamento calistenico, o il lavoro a corpo libero, per utilizzare un termine proprio e non meno datato, permettono quindi una sollecitazione atletica certamente allenante, ma che punta principalmente ad una condizione di benessere più che ad una esasperazione della performance.

Non può essere definito un metodo di allenamento “nuovo”, ma certamente vi è grande differenza fra gli esordi della ginnastica e la sua pratica empirica, rispetto a quanto sia possibile proporre oggigiorno grazie anche alle acquisizioni fornite dalla fisiologia, dall’anatomia e dalla meccanica muscolare. Sebbene non sia possibile attribuire all’allenamento calistenico la prerogativa di essere una sostanziale novità, occorre certamente soffermarsi a valutare come il ritorno a questo tipo di lavoro, sebbene con una rinnovata maturità e competenza scientifica, segnali un forte cambiamento in materia di attività motorie di vasta diffusione.

 

EVOLUZIONE
Dall’ottocento sino al trentennio tra gli anni ‘70 e ‘90, dalla ginnastica sino al culturismo che ostenta i muscoli del corpo per arrivare ad una nuova ricerca della forma fisica: armonia estetica in sintonia con il benessere fisico

L’ulteriore evoluzione ha determinato l’esplosione dell’allenamento funzionale, in tutte le sue declinazioni, quali l’allenamento in sospensione, il military fitness, l’uso dei kettlebell, ma anche di tutte le discipline che fanno largo uso di esercizi a circuito, a corpo libero, o con l’ausilio di piccoli sovraccarichi. È possibile affermare che l’allenamento calistenico abbia intrapreso nel periodo moderno una sorta di cammino lungo quasi due secoli, prima di ritrovare se stesso in una forma nuova, perfezionata, e basata su moderne acquisizioni scientifiche fortemente influenzate dalla scienza dell’allenamento.

Siamo pronti a riprendere in mano la calistenia, a beneficiare dei vantaggi, anzi lo stiamo già facendo tutte le volte che pratichiamo una delle discipline appena indicate, e altre che hanno caratteristiche simili. La carenza di testi e letteratura specifica di recente produzione (soprattutto in lingua italiana) è da attribuire all’impiego di terminologie ritenute più moderne e certamente influenzate dal marketing.

Alla fine degli anni ’50 si riteneva opportuno che ciascun workout di allenamento calistenico cominciasse e si concludesse con una corsa, avente ruolo di riscaldamento iniziale e di defaticamento finale. La parte centrale del lavoro prevedeva in successione esercizi per le braccia e per le gambe, esercizi per la regione posterosuperiore e posteroinferiore del tronco, esercizi per la regione laterale del tronco, esercizi per la stimolazione dell’equilibrio, esercizi per gli addominali, esercizi per le spalle e per la schiena, piccoli salti per la stimolazione degli arti inferiori. È possibile vedere in questo tipo di proposta una sorta di precursore del moderno circuit training, rilevando come l’allenamento calistenico possa essere ritenuto l’ispiratore (più o meno consapevole) di numerosi metodi di allenamento attualmente utilizzati e riconosciuti come validi.

 

LA CALISTENIA OGGI
Nell’ultimo periodo si assiste ad un ritorno in auge del lavoro calistenico, sebbene sarebbe più corretto affermare che sta tornando a comparire il termine “calistenico” poiché, esaminando i possibili esercizi, occorre ribadire che di fatto non vi è differenza tra il lavoro calistenico e il lavoro a corpo libero.

È però possibile proporre e segnalare differenti modalità di allenamento calistenico, distinguendo di volta in volta la procedure da seguire, gli esercizi da privilegiare, la sequenza del lavoro e del recupero e, più in generale, tutte le altre procedure che caratterizzano la programmazione di un lavoro che sinteticamente vanno sotto il nome di “metodo”. In tal senso è legittimo parlare di metodo calistenico e di allenamento calistenico finalizzati al miglioramento delle differenti esigenze individuali.

Inutile dire che l’allenamento calistenico, se correttamente calibrato nelle modalità e nell’intensità dello svolgimento, è tecnicamente proponibile a chiunque, a prescindere dalla fascia di età e dal livello atletico posseduto. Può essere praticato dai più giovani dato che l’utilizzo del proprio corpo come resistenza lo rende certamente più sicuro e lo svolgimento dinamico non compromette la possibilità di sfruttare il fertile periodo di sviluppo delle capacità coordinative oltre che condizionali.

Va benissimo per i sedentari e per le persone in sovrappeso, così come per le donne in gravidanza consentendo di intervenire efficacemente anche rispetto a eventuali stati dolorosi a carico della colonna vertebrale causati da una postura poco corretta, che spesso accompagna il periodo della gravidanza. Sarà un perfetto elemento nell’integrazione del lavoro di sportivi di ogni disciplina nel percorso tipico della preparazione atletica, ma anche un valido supporto nel recupero funzionale.

Numerose sono le attività tipiche di palestre e centri fitness che basano il loro successo, e la loro stessa esistenza, sugli esercizi calistenici, sfruttando una maggiore notorietà dovuta essenzialmente alla promozione e al marketing che vi ruota attorno. Senza ovviamente mettere in dubbio la loro comprovata efficacia, attività come il GAG, l’ABS, ma lo stesso Pilates, analizzati nelle loro forme iniziali, altro non sono che metodologie di lavoro basate su esercizi a corpo libero, quindi calistenici.

[/et_pb_text][/et_pb_column_inner][/et_pb_row_inner][/et_pb_column][et_pb_column type=”1_4″][et_pb_sidebar orientation=”right” area=”sidebar-1″ show_border=”off” _builder_version=”3.12.2″ header_font=”||||||||” header_text_align=”center” text_orientation=”center” max_width=”101%” module_alignment=”center” custom_margin=”|||” custom_padding=”|||”]

 

[/et_pb_sidebar][/et_pb_column][/et_pb_section][et_pb_section bb_built=”1″ _builder_version=”3.15″ background_image=”https://www.burningate.com/wp-content/uploads/2018/05/immagine-testata-presentazione-su-bg-e1525374146489.png” border_style_all=”none” custom_margin=”|||” custom_padding=”|||” saved_tabs=”all” prev_background_color=”#ffffff” next_background_color=”#ffffff” global_module=”8281″][et_pb_row global_parent=”8281″ custom_padding=”|||” custom_margin=”|||” make_equal=”on” _builder_version=”3.15″ background_size=”initial” module_alignment=”center” make_fullwidth=”on”][et_pb_column type=”1_3″][et_pb_button global_parent=”8281″ button_text=”CORSO BASE CALISTHENICS” button_alignment=”center” _builder_version=”3.12.2″ custom_button=”on” button_text_size=”20px” button_text_color=”#e30513″ button_bg_color=”#ffffff” button_border_color=”#e30513″ button_font=”Open Sans|700||on|||||” button_icon=”%%24%%” button_icon_color=”#ffffff” button_text_color_hover=”#ffffff” button_bg_color_hover=”#e30513″ button_border_color_hover=”#ffffff” background_layout=”dark” custom_margin=”|||” animation_style=”slide” animation_direction=”right” button_text_size__hover_enabled=”off” button_text_size__hover=”null” button_one_text_size__hover_enabled=”off” button_one_text_size__hover=”null” button_two_text_size__hover_enabled=”off” button_two_text_size__hover=”null” button_text_color__hover_enabled=”on” button_text_color__hover=”#ffffff” button_one_text_color__hover_enabled=”off” button_one_text_color__hover=”null” button_two_text_color__hover_enabled=”off” button_two_text_color__hover=”null” button_border_width__hover_enabled=”off” button_border_width__hover=”null” button_one_border_width__hover_enabled=”off” button_one_border_width__hover=”null” button_two_border_width__hover_enabled=”off” button_two_border_width__hover=”null” button_border_color__hover_enabled=”on” button_border_color__hover=”#ffffff” button_one_border_color__hover_enabled=”off” button_one_border_color__hover=”null” button_two_border_color__hover_enabled=”off” button_two_border_color__hover=”null” button_border_radius__hover_enabled=”off” button_border_radius__hover=”null” button_one_border_radius__hover_enabled=”off” button_one_border_radius__hover=”null” button_two_border_radius__hover_enabled=”off” button_two_border_radius__hover=”null” button_letter_spacing__hover_enabled=”off” button_letter_spacing__hover=”null” button_one_letter_spacing__hover_enabled=”off” button_one_letter_spacing__hover=”null” button_two_letter_spacing__hover_enabled=”off” button_two_letter_spacing__hover=”null” button_bg_color__hover_enabled=”on” button_bg_color__hover=”#e30513″ button_one_bg_color__hover_enabled=”off” button_one_bg_color__hover=”null” button_two_bg_color__hover_enabled=”off” button_two_bg_color__hover=”null”]

 

[/et_pb_button][/et_pb_column][et_pb_column type=”1_3″][et_pb_button global_parent=”8281″ button_text=”CORSO ISTRUTTORE CALISTHENICS” button_alignment=”center” _builder_version=”3.12.2″ custom_button=”on” button_text_color=”#e30513″ button_bg_color=”#ffffff” button_border_color=”#e30513″ button_font=”Open Sans|700||on|||||” button_icon=”%%24%%” button_icon_color=”#ffffff” button_text_color_hover=”#ffffff” button_bg_color_hover=”#e30513″ button_border_color_hover=”#ffffff” background_layout=”dark” animation_style=”slide” animation_direction=”right” button_text_size__hover_enabled=”off” button_text_size__hover=”null” button_one_text_size__hover_enabled=”off” button_one_text_size__hover=”null” button_two_text_size__hover_enabled=”off” button_two_text_size__hover=”null” button_text_color__hover_enabled=”on” button_text_color__hover=”#ffffff” button_one_text_color__hover_enabled=”off” button_one_text_color__hover=”null” button_two_text_color__hover_enabled=”off” button_two_text_color__hover=”null” button_border_width__hover_enabled=”off” button_border_width__hover=”null” button_one_border_width__hover_enabled=”off” button_one_border_width__hover=”null” button_two_border_width__hover_enabled=”off” button_two_border_width__hover=”null” button_border_color__hover_enabled=”on” button_border_color__hover=”#ffffff” button_one_border_color__hover_enabled=”off” button_one_border_color__hover=”null” button_two_border_color__hover_enabled=”off” button_two_border_color__hover=”null” button_border_radius__hover_enabled=”off” button_border_radius__hover=”null” button_one_border_radius__hover_enabled=”off” button_one_border_radius__hover=”null” button_two_border_radius__hover_enabled=”off” button_two_border_radius__hover=”null” button_letter_spacing__hover_enabled=”off” button_letter_spacing__hover=”null” button_one_letter_spacing__hover_enabled=”off” button_one_letter_spacing__hover=”null” button_two_letter_spacing__hover_enabled=”off” button_two_letter_spacing__hover=”null” button_bg_color__hover_enabled=”on” button_bg_color__hover=”#e30513″ button_one_bg_color__hover_enabled=”off” button_one_bg_color__hover=”null” button_two_bg_color__hover_enabled=”off” button_two_bg_color__hover=”null”]

 

[/et_pb_button][/et_pb_column][et_pb_column type=”1_3″][et_pb_button global_parent=”8281″ button_text=”CORSO JOINT MOBILITY” button_alignment=”center” _builder_version=”3.15″ custom_button=”on” button_text_color=”#e30513″ button_bg_color=”#ffffff” button_border_color=”#e30513″ button_font=”|700||on|||||” button_icon=”%%24%%” button_icon_color=”#ffffff” button_text_color_hover=”#ffffff” button_bg_color_hover=”#e30513″ button_border_color_hover=”#ffffff” background_layout=”dark” custom_margin=”|||” custom_padding=”|||” animation_style=”slide” animation_direction=”right” button_text_size__hover_enabled=”off” button_text_size__hover=”null” button_one_text_size__hover_enabled=”off” button_one_text_size__hover=”null” button_two_text_size__hover_enabled=”off” button_two_text_size__hover=”null” button_text_color__hover_enabled=”on” button_text_color__hover=”#ffffff” button_one_text_color__hover_enabled=”off” button_one_text_color__hover=”null” button_two_text_color__hover_enabled=”off” button_two_text_color__hover=”null” button_border_width__hover_enabled=”off” button_border_width__hover=”null” button_one_border_width__hover_enabled=”off” button_one_border_width__hover=”null” button_two_border_width__hover_enabled=”off” button_two_border_width__hover=”null” button_border_color__hover_enabled=”on” button_border_color__hover=”#ffffff” button_one_border_color__hover_enabled=”off” button_one_border_color__hover=”null” button_two_border_color__hover_enabled=”off” button_two_border_color__hover=”null” button_border_radius__hover_enabled=”off” button_border_radius__hover=”null” button_one_border_radius__hover_enabled=”off” button_one_border_radius__hover=”null” button_two_border_radius__hover_enabled=”off” button_two_border_radius__hover=”null” button_letter_spacing__hover_enabled=”off” button_letter_spacing__hover=”null” button_one_letter_spacing__hover_enabled=”off” button_one_letter_spacing__hover=”null” button_two_letter_spacing__hover_enabled=”off” button_two_letter_spacing__hover=”null” button_bg_color__hover_enabled=”on” button_bg_color__hover=”#e30513″ button_one_bg_color__hover_enabled=”off” button_one_bg_color__hover=”null” button_two_bg_color__hover_enabled=”off” button_two_bg_color__hover=”null”]

 

[/et_pb_button][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section][et_pb_section bb_built=”1″ make_fullwidth=”on” specialty=”on” _builder_version=”3.12.2″ border_style_all=”none” prev_background_color=”#000000″ next_background_color=”#000000″][et_pb_column type=”3_4″ specialty_columns=”3″][et_pb_row_inner admin_label=”Riga” _builder_version=”3.0.47″][et_pb_column_inner type=”4_4″ saved_specialty_column_type=”3_4″][et_pb_text admin_label=”Testo Articolo” _builder_version=”3.18.4″ text_font=”Open Sans Condensed||||||||” text_text_color=”#000000″ header_2_font=”Open Sans||||||||” header_2_text_color=”#000000″ header_3_font=”Open Sans||||||||” header_3_text_color=”#000000″ header_4_font=”Open Sans||||||||” header_4_text_color=”#000000″ header_5_font=”Open Sans||||||||” header_5_text_color=”#000000″]

ESPERIENZE PERSONALI
Mi sono avvicinato allo street workout in un periodo trascorso all’estero dove ho scoperto nei parchi pubblici della città di Sofia numerose strutture costruite a spese del comune destinate a questa disciplina. Ho iniziato a frequentarli insieme ad altre persone appassionandomi così a questo sport che permette un allenamento in compagnia con altri sportivi in aree aperte in mezzo al verde. Al rientro in Italia, dove nella mia città (Sanremo) non ci sono strutture, né private né pubbliche, adeguate, ho deciso di costruire un mio impianto di allenamento. Su un’area pianeggiante di proprietà privata con l’utilizzo di tubi innocenti ho messo in piedi questa struttura che nel giro di poco tempo ha suscitato un grande interesse tra i miei amici e conoscenti. Molte di queste persone incuriosite da questa attività a loro sconosciuta hanno iniziato a contattarmi per venire ad allenarsi nella mia “palestra all’aperto”. Ho iniziato a pubblicare delle fotografie dei miei esercizi sui vari social network, ottenendo un vasto successo.

In definitiva, il calisthenics è l’allenamento ideale per qualsiasi sportivo che voglia mantenersi in forma e aumentare la propria forza fisica in maniera salutare ed economica. Come per ogni singolo sport, i risultati si vedono con il duro allenamento e con la costanza, quindi, se decidete di cominciare anche voi con lo street workout ricordatevi questo detto: Go Hard Or Go Home!

[/et_pb_text][/et_pb_column_inner][/et_pb_row_inner][et_pb_row_inner admin_label=”Riga” _builder_version=”3.0.47″][et_pb_column_inner type=”4_4″ saved_specialty_column_type=”3_4″][et_pb_image admin_label=”Immagine Articolo” _builder_version=”3.18.4″ src=”https://www.burningate.com/wp-content/uploads/2018/12/forza-e-bellezza-1.jpg”]

 

[/et_pb_image][et_pb_image _builder_version=”3.18.4″ src=”https://www.burningate.com/wp-content/uploads/2018/12/forza-e-bellezza-2.jpg” /][/et_pb_column_inner][/et_pb_row_inner][et_pb_row_inner admin_label=”Riga”][et_pb_column_inner type=”4_4″ saved_specialty_column_type=”3_4″][et_pb_text _builder_version=”3.18.4″]

NOZIONI TECNICHE E TEORICHE
Allenandosi da soli, bisognerà stare molto attenti ad alcuni aspetti che potrebbero essere di notevole importanza per un miglioramento rapido e corretto. Ne sono un esempio il riposo/recupero per non entrare in un circolo vizioso che è quello del peggioramento e della depressione mentale da cui non si riesce più ad uscire, e la mobilità generale.

Il riposo è una nozione fondamentale, infatti durante questo periodo il muscolo si sviluppa, di qui l’importanza di un tempo di recupero adeguato. Anche i tempi di riposo fra le serie dovranno essere rispettati scrupolosamente, è buona abitudine munirsi infatti di un orologio/cronometro. I tempi di riposo sono stati studiati espressamente per consentire un miglioramento rapido, ma controllato. Ad esempio se eseguiamo sei serie da otto ripetizioni il lunedì e sei serie da nove ripetizioni il mercoledì, sempre prendendo venticinque secondi di riposo, significa che abbiamo fatto dei progressi. Il riposo in linea generale è più una questione soggettiva (tutti reagiamo diversamente e recuperiamo in maniera diversa paragonandoci a sforzi medesimi), non si possono rispettare regole ferree, però una volta trovato il giusto compromesso che è più adeguato al nostro fisico è bene seguirlo per migliorare costantemente nel tempo.

La mobilità è un requisito essenziale, infatti è meglio essere molto mobili e poco muscolosi piuttosto che molto muscolosi e poco mobili. I nostri muscoli devono essere ben allungati affinché le articolazioni possano avere gioco senza logorarsi troppo rapidamente. Al tempo stesso le vertebre devono essere abbastanza lontane le une dalle altre per evitare che si logorino, che vengano colpite da artrosi o che si saldino assieme. Se non siamo abbastanza flessibili, le vertebre troppo vicine potranno essere vittima di ernie del disco. Sono solo alcuni dei pericoli che si corrono per mancanza di mobilità. Se rinforziamo i muscoli del corpo senza renderlo elastico, andremo incontro a dolori invalidanti e grossi dispiaceri non riuscendo così a portare avanti i nostri allenamenti e tanto meno otterremo risultati e miglioramenti, ma andremo sempre più a peggiorare ed a degradare la nostra situazione iniziale.

Il conseguimento della mobilità è una condicio sine qua non se si desidera dimagrire. Il muscolo deve poter attingere dai grassi l’energia di cui ha bisogno, per diminuire le riserve. Ci vogliono dunque buoni scambi fra il grasso ed il muscolo. Una buona circolazione è indispensabile per eliminare le scorie, alleggerire il cuore ed apportare elementi nutritivi forniti dalla digestione. Tutto ciò si svolge più facilmente quando possediamo muscoli allungati. Al contrario i muscoli accorciati e rigidi hanno una cattiva circolazione interna, il che non favorisce gli scambi con il grasso.

L’energia nervosa circola difficilmente, ci si stanca dunque più in fretta durante l’allenamento. Questa stanchezza rischia di saturare il sistema nervoso sfinito e di avere ripercussioni sul sistema ormonale. Il quale se ben equilibrato è necessario per dimagrire e per sviluppare muscolatura. Gli ormoni sono alla base delle trasformazioni del nostro corpo.

Se esercitassimo la mobilità in maniera regolare, progrediremmo molto più rapidamente. Più miglioriamo la mobilità e più netti ed armoniosi saranno i gli sviluppi della nostra muscolatura. Saremmo più forti e più veloci, nell’eseguire gli esercizi, ma anche coordinati meglio, più abili, meno soggetti ad inconvenienti, recupereremmo più velocemente e facilmente. Movimenti possenti (muscolazione), ampi e rapidi (elasticità) sono sempre un vantaggio. La mobilità ci consente di utilizzare meglio la nostra forza perché saremo più rapidi e meglio coordinati, dunque con uno sforzo minore potrò eseguire un esercizio che precedentemente mi costava più dispendio energetico. Potrò ora utilizzare la forza rimasta per complicare i miei esercizi oppure per eseguirne di nuovi che prima non ero in grado di approcciare. Un muscolo flessibile favorisce la trasmissione dell’influsso nervoso e dunque la rapidità.

Anche la respirazione è molto importante. Deve essere ampia e profonda, riempendo i polmoni e dilatando il torace. Non bisogna inspirare rapidamente gonfiando il petto. L’inspirazione deve durare quanto l’espirazione, non bisogna mai trattenere il fiato bloccando così la respirazione. Immaginiamo che l’aria inspirata ci riempia il petto ed il ventre evitando di respirare solo con la parte superiore del busto. Chiaramente i polmoni non scenderanno nell’addome fino alle anche, però quando inspiriamo dobbiamo pensare come se lo fosse.

In conclusione più è alto il livello di mobilità e più saremmo flessibili, meno sentiremmo l’effetto di certi esercizi, ma non per questo bisognerà smettere di allenarli. Continueremo ad allenare gli esercizi che sono diventati “facili” per mantenere allenate le nostre capacità.

OBBIETTIVI PERSONALI E RIFLESSI SOCIALI
La passione personale di chi si allena con i metodi calistenici potrebbe avere dei riflessi positivi sulla società in generale o in dimensione ridotta sulla comunità locale, in quanto promuovere questa disciplina mediante l’ubicazione di strutture nei parchi o nei giardini pubblici creerebbe dei presupposti per socializzare e convivere tra persone di diverse età e sesso, ma tutti con un unico obiettivo, il vivere sano “mens sana in corpore sano”. Nella mia città, per esempio, Sanremo, si potrebbe sfruttare il clima mite per quasi tutto l’anno e la presenza di numerosi giardini pubblici, dove realizzare spazi e strutture adeguate per avvicinare le persone all’allenamento a corpo libero. Sarebbe anche una grande opportunità, dal punto di vista dell’inserimento sociale, per quei ragazzi giovani che vivono in contesti difficili e con disponibilità economicamente minori, che non potrebbero permettersi palestre e sport costosi, di coinvolgerli in allenamenti e competizioni allontanandoli così da realtà negative.

[/et_pb_text][/et_pb_column_inner][/et_pb_row_inner][/et_pb_column][et_pb_column type=”1_4″][et_pb_sidebar orientation=”right” area=”sidebar-1″ show_border=”off” _builder_version=”3.12.2″ header_font=”||||||||” header_text_align=”center” text_orientation=”center” max_width=”101%” module_alignment=”center” custom_margin=”|||” custom_padding=”|||”]

 

[/et_pb_sidebar][/et_pb_column][/et_pb_section][et_pb_section bb_built=”1″ _builder_version=”3.12.2″ background_color=”#000000″ custom_margin=”||-75px|” custom_padding=”|||” saved_tabs=”all” prev_background_color=”#ffffff” global_module=”7640″][et_pb_row global_parent=”7640″ make_fullwidth=”on” custom_padding=”|30px||30px” make_equal=”on” _builder_version=”3.17.6″ module_alignment=”center”][et_pb_column type=”1_3″][et_pb_image global_parent=”7640″ src=”https://www.burningate.com/wp-content/uploads/2017/12/logo-sfondo-scuro.png” _builder_version=”3.0.91″]

 

[/et_pb_image][et_pb_text global_parent=”7640″ _builder_version=”3.0.91″ text_font=”Open Sans Condensed|700|||||||” text_text_color=”#ffffff” text_orientation=”justified” background_layout=”dark”]

Burningate Calisthenics Evolution Skills si pone come obiettivo quotidiano la
diffusione di questa disciplina attraverso eventi e corsi di formazione su tutto il
territorio nazionale. Il movimento è stato creato per raccogliere appassionati del settore e professionisti con lo scopo di dar vita a connessioni e relazioni umane all’insegna di valori etici e morali sani.

[/et_pb_text][/et_pb_column][et_pb_column type=”1_3″][et_pb_text global_parent=”7640″ _builder_version=”3.0.94″ text_font=”Open Sans Condensed|700|||||||” header_6_font=”Open Sans Condensed|700|||||||” header_6_text_color=”#ffffff” header_6_font_size=”20px” background_layout=”dark”]

Links Utili

[/et_pb_text][et_pb_text global_parent=”7640″ _builder_version=”3.0.105″ text_font=”Open Sans Condensed|700|||||||” text_font_size=”20px” text_line_height=”2.7em” text_line_height_phone=”0.7em” background_layout=”dark”]

[/et_pb_text][/et_pb_column][et_pb_column type=”1_3″][et_pb_text global_parent=”7640″ _builder_version=”3.0.94″ header_font=”Open Sans Condensed|700|||||||” header_text_color=”#ffffff”]

Contattaci

[/et_pb_text][et_pb_contact_form global_parent=”7640″ email=”info@burningate.com” success_message=”GRAZIE DI AVERCI CONTATTATO. TI RISPONDEREMO AL PIU’ PRESTO.” form_background_color=”#ffffff” module_id=”et_pb_contact_form_0″ _builder_version=”3.17.6″ title_font=”Open Sans Condensed|700|||||||” title_text_align=”center” title_text_color=”#ffffff” form_field_font=”Open Sans Condensed||||||||” form_field_text_color=”#000000″ form_field_font_size=”18px” border_width_all=”1px” border_color_all=”#e30513″ custom_button=”on” button_font=”Open Sans Condensed|700|||||||” button_icon_color=”#e30513″ text_orientation=”center” custom_css_captcha_label=”font-family: Open-sans-serif-condensed;||font-size: 18pt;||color: #FFFFFF;” saved_tabs=”all” button_bg_color_hover=”#ffffff”][et_pb_contact_field field_id=”Field_5″ field_title=”Titolo” allowed_symbols=”alphanumeric” fullwidth_field=”on” _builder_version=”3.16″ button_text_size__hover_enabled=”off” button_one_text_size__hover_enabled=”off” button_two_text_size__hover_enabled=”off” button_text_color__hover_enabled=”off” button_one_text_color__hover_enabled=”off” button_two_text_color__hover_enabled=”off” button_border_width__hover_enabled=”off” button_one_border_width__hover_enabled=”off” button_two_border_width__hover_enabled=”off” button_border_color__hover_enabled=”off” button_one_border_color__hover_enabled=”off” button_two_border_color__hover_enabled=”off” button_border_radius__hover_enabled=”off” button_one_border_radius__hover_enabled=”off” button_two_border_radius__hover_enabled=”off” button_letter_spacing__hover_enabled=”off” button_one_letter_spacing__hover_enabled=”off” button_two_letter_spacing__hover_enabled=”off” button_bg_color__hover_enabled=”off” button_one_bg_color__hover_enabled=”off” button_two_bg_color__hover_enabled=”off”][/et_pb_contact_field][et_pb_contact_field field_id=”Name” field_title=”Nome” _builder_version=”3.16″ border_radii=”on||||” button_text_size__hover_enabled=”off” button_one_text_size__hover_enabled=”off” button_two_text_size__hover_enabled=”off” button_text_color__hover_enabled=”off” button_one_text_color__hover_enabled=”off” button_two_text_color__hover_enabled=”off” button_border_width__hover_enabled=”off” button_one_border_width__hover_enabled=”off” button_two_border_width__hover_enabled=”off” button_border_color__hover_enabled=”off” button_one_border_color__hover_enabled=”off” button_two_border_color__hover_enabled=”off” button_border_radius__hover_enabled=”off” button_one_border_radius__hover_enabled=”off” button_two_border_radius__hover_enabled=”off” button_letter_spacing__hover_enabled=”off” button_one_letter_spacing__hover_enabled=”off” button_two_letter_spacing__hover_enabled=”off” button_bg_color__hover_enabled=”off” button_one_bg_color__hover_enabled=”off” button_two_bg_color__hover_enabled=”off”][/et_pb_contact_field][et_pb_contact_field field_id=”Email” field_title=”Indirizzo e-mail” field_type=”email” _builder_version=”3.16″ border_radii=”on||||” button_text_size__hover_enabled=”off” button_one_text_size__hover_enabled=”off” button_two_text_size__hover_enabled=”off” button_text_color__hover_enabled=”off” button_one_text_color__hover_enabled=”off” button_two_text_color__hover_enabled=”off” button_border_width__hover_enabled=”off” button_one_border_width__hover_enabled=”off” button_two_border_width__hover_enabled=”off” button_border_color__hover_enabled=”off” button_one_border_color__hover_enabled=”off” button_two_border_color__hover_enabled=”off” button_border_radius__hover_enabled=”off” button_one_border_radius__hover_enabled=”off” button_two_border_radius__hover_enabled=”off” button_letter_spacing__hover_enabled=”off” button_one_letter_spacing__hover_enabled=”off” button_two_letter_spacing__hover_enabled=”off” button_bg_color__hover_enabled=”off” button_one_bg_color__hover_enabled=”off” button_two_bg_color__hover_enabled=”off”][/et_pb_contact_field][et_pb_contact_field field_id=”Message” field_title=”Messaggio” field_type=”text” fullwidth_field=”on” _builder_version=”3.16″ border_radii=”on||||” button_text_size__hover_enabled=”off” button_one_text_size__hover_enabled=”off” button_two_text_size__hover_enabled=”off” button_text_color__hover_enabled=”off” button_one_text_color__hover_enabled=”off” button_two_text_color__hover_enabled=”off” button_border_width__hover_enabled=”off” button_one_border_width__hover_enabled=”off” button_two_border_width__hover_enabled=”off” button_border_color__hover_enabled=”off” button_one_border_color__hover_enabled=”off” button_two_border_color__hover_enabled=”off” button_border_radius__hover_enabled=”off” button_one_border_radius__hover_enabled=”off” button_two_border_radius__hover_enabled=”off” button_letter_spacing__hover_enabled=”off” button_one_letter_spacing__hover_enabled=”off” button_two_letter_spacing__hover_enabled=”off” button_bg_color__hover_enabled=”off” button_one_bg_color__hover_enabled=”off” button_two_bg_color__hover_enabled=”off”][/et_pb_contact_field][et_pb_contact_field field_id=”Field_4″ field_title=” ” field_type=”checkbox” checkbox_options=”%91{%22value%22:%22In riferimento al D. lgs. 196/2003, autorizzo ad utilizzare e trattare i dati personali.%22,%22checked%22:0}%93″ fullwidth_field=”on” field_background_color=”#ffffff” _builder_version=”3.16″ form_field_font=”Open Sans Condensed|700|||||||” form_field_text_color=”#ffffff” form_field_font_size=”14px” form_field_font_size_tablet=”14px” form_field_font_size_phone=”14px” button_text_size__hover_enabled=”off” button_one_text_size__hover_enabled=”off” button_two_text_size__hover_enabled=”off” button_text_color__hover_enabled=”off” button_one_text_color__hover_enabled=”off” button_two_text_color__hover_enabled=”off” button_border_width__hover_enabled=”off” button_one_border_width__hover_enabled=”off” button_two_border_width__hover_enabled=”off” button_border_color__hover_enabled=”off” button_one_border_color__hover_enabled=”off” button_two_border_color__hover_enabled=”off” button_border_radius__hover_enabled=”off” button_one_border_radius__hover_enabled=”off” button_two_border_radius__hover_enabled=”off” button_letter_spacing__hover_enabled=”off” button_one_letter_spacing__hover_enabled=”off” button_two_letter_spacing__hover_enabled=”off” button_bg_color__hover_enabled=”off” button_one_bg_color__hover_enabled=”off” button_two_bg_color__hover_enabled=”off”][/et_pb_contact_field][/et_pb_contact_form][et_pb_code global_parent=”7640″ max_width_tablet=”150%” max_width_phone=”0%” max_width_last_edited=”off|desktop” module_alignment=”center” custom_margin=”|||” custom_margin_last_edited=”off|desktop” custom_padding_phone=”|||0px” custom_padding_last_edited=”off|phone”][custom-facebook-feed][/et_pb_code][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]

0 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *