RISULTATI 1° TAPPA CALISTHENICS OFFICIALI CIRCUIT – MONZA

Dopo tanta attesa, il 2 febbraio è stato il giorno della NEW ERA del Calisthenics. In una cornice di pubblico fantastica, all’interno del centro IRONFIT di Monza è andata in scena la 1° TAPPA DEL CALISTHENICS OFFICIAL CIRCUIT. Il primo appuntamento stagionale prevedeva una gara in stile 2 set ranking classic. Gli atleti si sono sfidati in due set da 90” dove la classifica finale ha riservato non pochi colpi di scena.

Pronti partenza via, alle ore 17.30 è iniziato il 1° set ranking sotto l’occhio attento dei giudici Calanna, Corsi e Palilla.
Molti volti nuovi nello scenario gare Burningate, oltre ai nomi ormai noti nel panorama italiano, pronti sin da subito a mettersi in gioco e far capire che i fatti si fanno sul campo. Non si fanno infatti attendere e non partono risparmiandosi il campione e il vice campione italiano.

YATAROV GAGGI (Calisthenics Brain) conquista nel 1°set 114,74 pt guadagnando il momentaneo 1°posto, mentre il vice campione italiano CONTI ALESSANDRO (MM circus – Calisthenics Milano) totalizza 112,35 (nonostante un problema fisico) e si insedia in terza piazza.
Fra i due atleti milanesi, colpo di coda di Luca Bianchini, pochi decimi di punti in più gli permettono di inserirsi in 2°posizione (112,98 punti).

Altro atleta molto atteso, sempre del team MM Circus, è DI STEFANO GIANLUCA, presentatosi al Calisthenics come astro nascente del freestyle nell’ultimo anno si è fatto apprezzare per due ottimi quarti posti al campionato italiano e all’IBC 2018 e sbalordito tutti un grandissimo miglioramento generale. Il primo set di Gianluca è molto buono ma qualche piccola disattenzione non gli permette di esprimere quello che avrebbe voluto, 97,14 punti che non lo soddisfano ma che gli concedono la 4°posizione.
Quinto posto in classifica parziale per STEFANO ROBERT con 84,13 punti che rientra in gara ufficiale Burningate dopo un infortunio che gli impedì la partecipazione all’INTERNATIONAL BURNINGATE CUP 2018.

Sesta piazza per l’esordiente GACCIONE ANTONIO, il classe ‘99 acrese, al debutto in una competizione Burningate, conclude la prima performance con 70,51.

Battagliano dalla 7° alla 9°posizione NOBILE GABRIELE (atleta indipendente), CURRENTI GIUSEPPE (MightyGym Paternò) e MELONI RICCARDO (BeFit 2.0 Cagliari, Anubis DL crew) rispettivamente con 65,27 – 65,11 – 63,21 punti.
Alle spalle di questo terzetto con una prima prova non all’altezza delle aspettative troviamo un altro atleta ormai esperto seppur giovanissimo, il bolognese TREBBI ANDREA. La decima posizione parziale non rispecchia il valore dell’atleta che purtroppo paga qualche pecca di troppo nel suo primo set.

La classifica parziale continua con le buone prestazioni del giovanissimo LAGANA’ CHRISTIAN (sedicenne, atleta esordiente del Team Workout Arena) con 51,57 punti , FINOCCHIARO FRANCESCO (ventiduenne all’esordio, porta colori dell’ ASD Action Fitness Noto) con 50,5 punti, CICCARONE RAFFAELE, debuttante atleta free agent della provincia di Taranto 47.39 punti e IOVINO DANILO (20 anni), atleta indipendente che ha mostrato sin da subito di avere ottime qualità, 47,29 punti gli permettono di accomodarsi in 14°posizione .

Alle loro spalle , in quindicesima posizione dopo il 1° set, ZITO RICCARDO MARIA (Calisthenics Union,46,60 punti), mentre al 16imo posto troviamo DI PIERRO FRANCO (palestra “X Point Fit” ,46,21 punti).
Fuori momentaneamente dalla zona punti, ricordiamo che le posizioni utili sono dal 1° al 16°posto, ma pur sempre ancora in gara con la speranza di migliorarsi nel secondo set ranking troviamo i seguenti atleti: MASIERI MATTEO, SAMMARCO ANDREA, CAMBARAU NICOLO’ (Anubis DL Crew), ROMANO MIRKO (Ironfit), POZZOBON ALESSANDRO (MM Circus), TORO MARIO (Calisthenics Siracusa), MARANGON MATTEO e CECI SIMONE (Palestra Step). Si conclude invece qui la prima tappa per: PERGREFFI JACOPO, DI CHIARA ANDREA, CAVAZZANA THOMAS e BIZZARRI DAVIDE.

VERSO IL PODIO

La seconda parte di gara vede nuovamente gli atleti esibirsi in ulteriori 90”, gli ultimi, quelli in cui tutto quello che si può dare bisogna darlo. Si parte dagli atleti con il punteggio inferiore e via via si sale verso la zona calda della classifica parziale.

Il secondo set ranking si presenta sin da subito molto stressante per la maggior parte degli atleti che vedono diminuire il loro rendimento, compromettendo potenzialmente il risultato finale. Nella parte bassa spicca una seconda manche di CECI SIMONE che non riuscirà ad andare in zona punti ma migliora il suo punteggio (15,36 nel primo set, 43,07 nel secondo set).

Fra gli esordienti la seconda parte di gara è deleteria a ZITO RICCARDO MARIA che abbandona la zona punti mentre il rendimento costante di MASIERI MATTEO gli permette di posizionarsi grazie alla somma punti ottenuta (80,98) in 16esima posizione e guadagnare punti di tappa(4).

Migliora la sua posizione di classifica generale di tappa anche DI PIERRO FRANCO, con 86,22 ottiene una 15°posizione preceduto da IOVINO DANILO che nonostante una performance leggermente inferiore alla prima riesce a mantenere la posizione e guadagnare in classifica 16 punti di tappa, utili per il season ranking.

Sopra di un gradino in classifica, CICCARONE RAFFAELE, l’atleta tarantino si dimostra ancor più a suo agio nei secondi 90” di gara e lo dimostra confermandosi in tredicesima piazza, migliorando il set precedente di oltre 9 punti.

Lo stesso accade per il giovane LAGANA’ CHRISTIAN che perde una posizione ma è protagonista di un set in crescendo che gli permette di totalizzare 64,41 punti e chiudere la gara con un tot. di 115,98.

Senza timore anche il secondo set di FINOCCHIARO FRANCESCO che grazie ad una grande prova rosicchia punti e balza in 11° in classifica di tappa. (117,28 punti totali, con un secondo set da 66,78).

Passa dall’ottava posizione della classifica parziale (classifica primo set) alla decima della classica generale di tappa CURRENTI GIUSEPPE, il forte atleta siciliano gareggia nonostante un infortunio che aveva messo in dubbio la sua presenza, si nota che non è al max ma nonostante tutto lotta come un guerriero. Termina la gara e guadagna 48 punti di tappa.

MELONI RICCARDO si tiene stretta invece la nona posizione ed i 56 punti guadagnati grazie a due set senza grossi cali prestazionali. L’atleta sardo è preceduto dal giovane talento NOBILE GABRIELE che nonostante la giovane età non sembra patire l’emozione e il confronto con i fortissimi ed esperti atleti. Il giovane atleta di San Giuliano milanese conferma quanto di buono già fatto vedere nel primo set. Il suo bottino alla prima gara Burningate è un’ottava posizione, 130,87 punti totali ottenuti nei due set.(64 punti di tappa).

Scende di una posizione anche GACCIONE ANTONIO (7°posto per lui), una performance leggermente inferiore in confronto a quanto fatto vedere nel primo set non gli permette di riconfermarsi in sesta posizione dove troviamo invece un balzo notevole in classifica di ANDREA TREBBI.

L’atleta bolognese protagonista di un primo set “sotto tono” affronta i suoi ultimi 90” in maniera perfetta. Sa bene che tutti si aspettano di più da lui e quanto fatto vedere non lo soddisfa. Entra in arena carico e concentrato e a suon di skills crea un parziale di secondo set di 91,91 che gli permette di totalizzare 151,28 pt e guadagnare 80 punti di tappa.
In pianta stabile al quinto posto l’atleta bergamasco ROBERT STEFANO. Meno brillante dei primi 90”, ottiene un punteggio inferiore ma riesce ugualmente a restare nella posizione che gli permette di portare a casa 88 punti di tappa.
Colpi di scena anche nella parte alta della classifica. Quattro atleti fortissimi e molto completi hanno dato il meglio di loro stessi per cercare di confermarsi o migliorarsi.

Paga invece qualche imperfezione, dovuta molto probabilmente all’infortunio, CONTI ALESSANDRO. Il vice campione italiano e Internazionale Burningate dà come sempre il massimo, ottiene 90,51 che non gli permettono di riconfermarsi sul podio come nell’ultimo anno ci aveva abituato. Questa volta il fortissimo atleta dell’MM Circus, allenato da Alessandro Campana si deve accontentare della quarta piazza.

La seconda manche vede affermarsi al terzo posto BIANCHINI LUCA con un set da 96,24 punti.

Sorte inversa rispetto al compagno di squadra CONTI tocca a DI STEFANO GIANLUCA, presentatosi alla seconda manche con molti punti da recuperare, la consapevolezza di avere tanti ”colpi in canna” ma di non poter sbagliare nulla. Così è stato e grazie ad un set capolavoro l’atleta di Abbiategrasso ottiene 112,38 (miglior 2° set di tappa) che sommati ai punti del primo set lo catapultano al secondo posto.

Non cambia nulla invece in vetta alla classifica. GAGGI YATAROV si conferma al primo posto e vince meritatamente fra gli applausi la 1°tappa di C.O.C 2019 di Monza totalizzando un punteggio di 219.28 che gli permette di ottenere i 200 punti di tappa.

Concludiamo questo riassunto di TAPPA, ringraziando tutti i partecipanti quindi un grazie a tutti gli atleti che si sono messi in gioco, ai giudici che con dedizione alla causa giorno dopo giorno cercano di migliorarsi, a tutto il pubblico che ha supportato gli atleti spronandoli a dare il meglio di loro stessi e un grazie di cuore ad Ironfit Monza che ci ha ospitati in questa tappa che ha decretato l’inizio di qualcosa di unico e nuovo.

GRAZIE A TUTTI!!

Highlights e Interviste

CLASSIFICA 1° TAPPA MONZA

Burningate Calisthenics Evolution Skills si pone come obiettivo quotidiano la
diffusione di questa disciplina attraverso eventi e corsi di formazione su tutto il
territorio nazionale. Il movimento è stato creato per raccogliere appassionati del settore e professionisti con lo scopo di dar vita a connessioni e relazioni umane all’insegna di valori etici e morali sani.

Contattaci

9 + 7 =

[custom-facebook-feed]

Partners

33 Condivisioni